Case vacanze a Roma: come e dove cercare casa

case in affitto

Roma, la ‘Città eterna’, rappresenta la meta preferita di milioni e milioni di turisti ogni anno. La capitale accoglie ogni giorno, e in ogni periodo dell’anno, vacanzieri provenienti da ogni angolo del globo. Un indotto importantissimo per le attività commerciali locali, soprattutto i negozi, che consentono agli stessi di acquistare praticamente l’impossibile. Si va dai souvenir, ai prodotti tipici del Bel Paese, senza dimenticare l’abbigliamento, che rappresenta pur sempre uno dei settori più apprezzati soprattutto dagli stranieri.

Insomma, di attrattive Roma ne ha all’infinito, grazie al suo background storico e culturale, che non ha eguali in nessun altro posto del mondo. È inevitabile, dunque, che lo si sfrutti per portare benessere economico alla popolazione locale e all’intera nazione. È per questo che negozi e attività commerciali della capitale si aggiornano con frequenza e offrono servizi e beni sempre più al passo con i tempi. Inevitabile, altrettanto, che quasi tutti si siano dotati di negozi online o comunque canali tramite i quali diventare raggiungibili in Rete.

Leggi tutto

OPERE

La Collezione Permanente della Fondazione Roma è composta da un originale excursus di opere che abbracciano un periodo storico-artistico molto ampio, dal 1400 ad oggi, attraversando significativamente tutti i secoli. Un patrimonio che viene costantemente incrementato da periodiche acquisizioni, a dimostrazione del costante interesse della Fondazione per l’arte e della sua volontà di accrescere l’offerta culturale destinata alla comunità.

L’eccezionale raccolta, che vanta dipinti, sculture, stampe, incisioni, ceramiche ed arazzi, è stata costituita con l’intento di preservare l’idea di Roma così come essa si è presentata al mondo della cultura nel corso dei secoli. I capolavori che costituiscono la Collezione sono eterogenei per scuola e per stile, ma il loro insieme si caratterizza per originalità e coerenza. La maggior parte delle opere, infatti, ha un collegamento stretto, per soggetto o autore, con la città di Roma, fulcro dell’attività della Fondazione.

Leggi tutto

Didattica

Fondazione Roma Museo, fin dalla sua istituzione nel 1999, dedica molta attenzione alle proposte educative per bambini dai 3 anni in su, nella convinzione che l’arte e la cultura siano elementi imprescindibili per lo sviluppo delle giovani generazioni. La presenza di uno spazio dedicato alle attività didattiche all’interno del Museo afferma proprio la centralità dei ragazzi quali principali visitatori. Attraverso il coinvolgimento diretto in attività che li vedano pienamente protagonisti e con il coordinamento di educatori specializzati il Museo mira a far avvicinare il pubblico più giovane all’arte.

Eventi a Roma

Fondazione Roma Museo promuove, nell’ambito della mostra temporanea in corso, eventi ed iniziative collaterali che rappresentano percorsi di approfondimento culturale. Si tratta di seminari, conferenze, spettacoli ed eventi a tema. Gli eventi collaterali sono una caratteristica peculiare del Museo, che si contraddistingue non solo per la valenza delle mostre temporanee, ma anche come centro culturale aperto alla comunità.

Orologio da polso: consigli per l’acquisto

Indossare un orologio da polso è una delle tante abitudini che caratterizza non solo gli appassionati degli accessori fashion. Si tratta di un oggetto funzionale, utile per poter sempre controllare i propri impegni e metterli in relazione al tempo che abbiamo a disposizione. Chiaramente anche l’occhio vuole la sua parte e non possiamo tralasciare il suo design!

Orologio da polso: scegli il giusto modello

Con gli anni, grazie a nuovi stili e proposte di diversi brand, l’orologio è diventato un vero e proprio simbolo, tramandato di generazione in generazione. Può avere spesso valore affettivo, può essere antico oppure moderno e super tecnologico. In entrambi i casi è capace di dare qualcosa in più al nostro aspetto, ai nostri outfit. Possiamo considerarlo il predecessore degli smartphone, poiché veniva (e spesso viene ancora) usato per avere informazioni su data e ora. Ma che tipo di modello fa al caso tuo?

La prima cosa da chiedersi in fase di acquisto: lo scelgo analogico o digitale? Confronta i prezzi, verifica le caratteristiche di un accessorio con display a LED o LCD e analizza il quadrante. E’ vero che oggi viviamo nell’era tecnologica, dove tutto è digitalizzato, ma spesso si sente il bisogno di tornare indietro nel tempo, strizzando l’occhio al passato e alla vera magia di una funzione meccanica degli orologi da polso recensiti presentati www.orologipolso.org. Gli stessi ingranaggi possono diventare un’interessante decorazione che dona carattere e personalità a un modello, facendolo primeggiare rispetto a un altro.

Anche i materiali fanno la differenza

La prima cosa che ci colpisce di un orologio da polso però qual è? Indubbiamente il suo stile, le sue linee e quindi il suo design. I materiali che costituiscono un accessorio di moda come questo sono importantissimi: controlla quindi il quadrante, la fibbia e il cinturino perché solo così potrai fare la differenza. Più il materiale risulta essere curato ed elaborato e più potrai contare su un modello di orologio che duri nel tempo.

Leggi tutto

Musei: 2 milioni di visitatori in più nel 2017

E’ con grande sorpresa che scopriamo l’aumento del numero di visitatori di musei, monumenti e aree archeologiche in questa prima parte del 2017. I dati Mibact parlano di un aumento del 7% con il 17% in più degli introiti ottenuti. E’ Roma a conquistare il maggior numero di visite, grazie a uno dei luoghi simbolo d’Italia, il Colosseo, seguito a ruota dal Pantheon e la Galleria Nazionale di Arte Moderna. Funziona bene anche la Campania grazie a Pompei ma soprattutto grazie alla Reggia di Caserta. Se ci si sposta verso Sud si nota l’ottimo risultato del Museo archeologico di Taranto, con risultati che raggiungono la Toscana, con il Bargello e Boboli e il Piemonte, grazie ai musei reali di Torino.

Il primo semestre del 2017 ha fatto registrare, nello specifico, oltre 23milioni e 200 mila ingressi. Ciò significa che gli introiti ottenuti hanno superato quota 88 milioni e 700 mila euro. Si contano quindi 2 milioni di visitatori in più, circa il 7,3% rispetto allo stesso periodo esaminato nel 2016.

Si può quindi già dire che questo 2017 sia l’annata dei record, così come è stato riconosciuto anche dal ministro Dario Franceschini, secondo il quale “la rivoluzione museale continua a produrre i suoi frutti”.

 

 

Palazzo Cipolla a Roma

Palazzo Cipolla, situato in via del Corso, è uno dei simboli storici dell’arte nella Capitale. A partire dal 1999 è stato affiancato al Museo Fondazione Roma che ha realizzato fino ad oggi, oltre 35 mostre. Quest’ultimo ha ampliato la sua programmazione artistica andando: le due sedi mettono a disposizione un nuovo polo museale che ha una superficie espositiva complessiva di oltre 1.500 mq. L’offerta rivolta al pubblico e ai visitatori riesci a essere sempre ampia, spaziando da arte classica all’arte contemporanea.

Non a caso, in passato, sono stati esposti i capolavori di numerosi artisti esponenti dell’Impressionismo, per arrivare a D’annunzio, vero simbolo dell’Italia e dell’arte.

Il Museo Fondazione Roma ha voluto proporsi al pubblico come uno strumento di promozione per rendere sempre più accessibile il linguaggio universale dell’arte. Grande importanza è rivolta anche all’essere un luogo di socializzazione, di esperienze e di vera partecipazione per la comunità romana e non solo.

Palazzo Sciarra a Roma

Andare a Roma, oltre per una visita al Colosseo, significa anche recarsi presso la Fondazione Roma, la cui sede è riconosciuta nello storico edificio di Palazzo Sciarra. Sorge in una location da favola, nel cuore della città, pronta ad affacciarsi su via del Corso. Storicamente è nata come cortile del palazzo Sciarra Colonna di Carbognano, e oggi la galleria è un classico esempio di stile liberty nella magica realtà romana. Non a caso, proprio in questa zona, nei primi secoli del Cristianesimo, vennero fondati alcuni trai i più antichi edifici sacri palazzi, oltre alle dimore patrizie. Nel 1610 venne progettata l’unificazione dei due nuclei edilizi distinti fondati al momento della sua costruzione. Intorno al 1641 Orazio Torrioni ha lasciato il segno andando a lavorare sulla nobile facciata del palazzo, coronata da un cornicione e tre ordini di finestre.

Il suo ingresso monumentale presenta un arco bugnato e due colonne scanalate con capitello che vanno a sostegno del balcone del primo piano. Non mancano i dettagli in rilievo per ricordare la provenienza della famiglia Sciarra. La sua imponenza è bellezza gli ha permesso di venir incluso all’interno delle cosiddette quattro meraviglie di Roma.

Leggi tutto

CoBrA Una grande avanguardia europea (1948-1951)

Dal 4 dicembre 2015 al 3 aprile 2016 Fondazione Roma Museo-Palazzo Cipolla presenta la mostra di arte contemporanea CoBrA. Una grande avanguardia europea (1948-1951).

L’esposizione illustra, attraverso un’ampia e accurata raccolta di dipinti, sculture, lavori su carta, pubblicazioni, documenti e foto, l’arte e i protagonisti del gruppo CoBrA (1948-1951) – acronimo formato dalle lettere iniziali delle capitali dei paesi di provenienza degli artisti: Copenaghen, Bruxelles, Amsterdam – la prima grande avanguardia di respiro internazionale del secondo dopoguerra