Musei: 2 milioni di visitatori in più nel 2017

E’ con grande sorpresa che scopriamo l’aumento del numero di visitatori di musei, monumenti e aree archeologiche in questa prima parte del 2017. I dati Mibact parlano di un aumento del 7% con il 17% in più degli introiti ottenuti. E’ Roma a conquistare il maggior numero di visite, grazie a uno dei luoghi simbolo d’Italia, il Colosseo, seguito a ruota dal Pantheon e la Galleria Nazionale di Arte Moderna. Funziona bene anche la Campania grazie a Pompei ma soprattutto grazie alla Reggia di Caserta. Se ci si sposta verso Sud si nota l’ottimo risultato del Museo archeologico di Taranto, con risultati che raggiungono la Toscana, con il Bargello e Boboli e il Piemonte, grazie ai musei reali di Torino.

Il primo semestre del 2017 ha fatto registrare, nello specifico, oltre 23milioni e 200 mila ingressi. Ciò significa che gli introiti ottenuti hanno superato quota 88 milioni e 700 mila euro. Si contano quindi 2 milioni di visitatori in più, circa il 7,3% rispetto allo stesso periodo esaminato nel 2016.

Si può quindi già dire che questo 2017 sia l’annata dei record, così come è stato riconosciuto anche dal ministro Dario Franceschini, secondo il quale “la rivoluzione museale continua a produrre i suoi frutti”.