HIROSHIGE. IL MAESTRO DELLA NATURA

Questa mostra ha rappresentato un’occasione unica per conoscere Utagawa Hiroshige (1797-1858), uno dei più grandi artisti giapponesi di ogni tempo, che ebbe una notevole influenza sulla pittura europea, sull’impressionismo e sul post-impressionismo. Lo stesso Van Gogh si ispirò alla sua tecnica e alle sue tematiche. Hiroshige fu uno dei massimi esponenti dell’arte ukiyo-e (immagini del mondo fluttuante) e un indiscusso maestro del paesaggio.

L’esposizione ripercorre tutta la sua opera toccando i temi della natura, del mondo animale, dei viaggi, mentre una particolare sezione testimonia l’influenza che il maestro ebbe sull’immaginario dei primi fotografi.

DA REMBRANDT A VERMEER. VALORI CIVILI NELLA PITTURA FIAMMINGA E OLANDESE DEL ’600

Questa mostra è stata dedicata al “Secolo d’Oro” dell’arte fiamminga e olandese, con una ricca selezione di opere appartenenti alla Gemäldegalerie di Berlino. Lo sviluppo del genere degli interni domestici, dedicati all’intimità familiare, testimonia il rinnovato contesto sociale e i valori civili dell’Olanda del Seicento.

Attraverso i 55 capolavori esposti, tra i quali Il cambiavalute di Rembrandt e la Ragazza col filo di perle di Vermeer, i visitatori hanno avuto l’opportunità di conoscere l’arte e la cultura dei Paesi Bassi durante il loro “Secolo d’Oro”, comprendendo le differenze con l’Italia, nell’estetica e nella realtà sociale, malgrado i parallelismi dovuti all’influenza che la nostra arte ebbe sulle opere di Rubens e Van Dyck.